Assemblea ski team fassa
ven 8 giu 2018
L'Adige riepiloga la ns assemblea

Ski team, crisi di partecipazione
Val di Fassa Molti trofei vinti ma scarsa collaborazione dei volontari per far funzionare la società


Francesca Degasper

VAL DI FASSA - Trofei, medaglie, coppe. Podi colorati dalle divise bianche, azzurre e verdi, quelle degli atleti dello Skiteam Fassa; 700 soci e di questi ben 140 tra bambini, ragazzi e giovani praticano sport sulla neve a livello agonistico, con risultati talmente importanti da far annoverare la società tra più importanti e famose a livello nazionale. Eppure, non è tutto oro quello che luccica.
Mercoledì sera all'annuale assemblea dei soci, c'erano quattro gatti, una trentina di persone comprese quelle sul palco. «Deluso, amareggiato e scocciato» si è detto il presidente Leonardo Bernard; i tabelloni dove avrebbero dovuto esserci i nomi dei candidati a presidente/ consigliere, vista la scadenza del mandato erano lindi, bianchi e vuoti, vuote come quasi tutte le poltroncine dell'oratorio di Pozza. Con queste triste e negative premesse è quindi cominciata l'assemblea, tuttavia le notizie poi sono diventate via via più piacevoli: vicepresidente Massimo Turolla ha relazionato sullo stato dell'arte della pista Aloch. Gli stanziamenti si dividono fondamentalmente in due parti: i 3.500.000 euro derivanti da un protocollo Pat-Coni andranno a finanziare i lavori della pista, nello specifico la messa a norma della zona delle «Arce», con un allargamento dagli attuali 20 metri a 40, e la partenza della pista per gare di slalom gigante, raggiungibile con tappeto, poco a monte dell'arrivo della seggiovia. A scanso di equivoci e per mettere a tacere chiacchere, Turolla sottolinea «Questi soldi non avrebbero trovato altra destinazione essendo da protocollo destinati a impianti sportivi di valenza nazionale; se non andavano ad Aloch, sarebbero andati a un'altra zona».
Altra cosa è invece il milione di euro stanziato da Trentino Sviluppo per l'impianto di risalita: la seggiovia non verrà sostituita, ma verrà effettuata un'importante revisione, con rifacimento dell'impianto elettrico. I lavori cominceranno a fine estate e per il tempo di gare, i lavori saranno conclusi.
Leonardo Bernard ha poi ricordato l'appuntamento dal 18 al 27 febbraio 2019 con i Mondiali Luniores: un evento che sarà occasione di promozione per l'intera valle. La macchina organizzativa è in moto da mesi, le aspettative sono molte e sono alte e sono un'importante carta che la Valle dovrà giocare eccellentemente. Lo Skiteam Fassa, già membro del tavolo di lavoro, assicurerà risorse umane e tecniche. Poi la relazione del Presidente, tanto orgoglio per i grandi risultati raggiunti dagli atleti anche in quest'ultima stagione, per le gare di Coppa Europa organizzate, per il partenariato con lo SkiCollege e con le amministrazioni di Sèn Jan e Canazei per «Estate Ragazzi» e naturalmente per la buona collaborazione con le scuole di sci e con le società di impianti a fune. I numeri del bilancio più interessanti sono il lungo elenco di nomi e cognomi associati a primi, secondi e terzi posti, a livello provinciale, interprovinciale e nazionale e addirittura mondiale; ma dal primo all'ultimo, tutti i ragazzi che praticano sport sono ragazzi impegnati a crescere con i valori dello sport. Sono grandi anche i numeri del bilancio economico: tra entrate e uscite lo skiteam ha un giro di 800 mila euro, e il bilancio è stato chiuso al 30 aprile con una perdita di 5 mila euro. Non sono servite infine le schede per la votazione del direttivo: solo gli uscenti, ma non tutti, hanno riconfermato la disponibilità. E per fortuna, perché l'opzione non c'era. Per i prossimi 4 anni presidente ancora Leonardo Bernard e Massimo Turolla, Teresa Lorenz, Massimo Cincelli, Paolo Obletter, Luciano Fosco e Fabio Ganz consiglieri. «Non posso credere che nessun altro genitore abbia si sia reso disponibile» dice stizzito Cincelli. Se la bellezza dell'amore e della passione per la neve e per le discipline connesse è qui evidente, qui è pure negativamente evidente la difficoltà a impegnarsi attivamente ma gratuitamente.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,547 sec.

Galleria
Cerca nelle news

Inserire almeno 4 caratteri